Domani con “Calici di stelle” cala il sipario sulla 28esima edizione di Vinalia

In cartellone: la Pittura emozionale per Vinalia Kids, la proiezione del film “Sideways” e, per lo show cooking, spazio allo chef Antonio Pisaniello

Come tradizione, Vinalia sarà chiusa da Calici di stelle, l’appuntamento nazionale promosso dalle Città del Vino e dal Movimento del Turismo del Vino in oltre duecento località italiane, con un brindisi di sicuro meno coinvolgente, ma sempre utile a esprimere un desiderio nella notte di San Lorenzo.

Cala il sipario sulla 28esima edizione della rassegna enogastronomica che, dal 4 agosto, ha animato il borgo di Guardia Sanframondi, nel Sannio beneventano.

Il tema di questa tornata 2021 è stato “Transizioni – passaggi di fase”. Un’idea beneagurante promossa dal Circolo Viticoltori e organizzata dal Comitato Vinalia, tesa a superare questo difficile momento che ha condizionato la presenza degli enoturisti. Ciò nonostante, nel rispetto delle regole, in tanti hanno visitato le aziende vitivinicole che hanno aderito all’evento e approfittato della formula innovativa, per creare un contatto diretto fra produttore e consumatore, attraverso percorsi esperienziali nei vigneti in un viaggio all’insegna dei vini buoni e dei cibi che non si fanno dimenticare.

Le cantine in vetrina sono: La Guardiense, Cantina di Solopaca, Cantina del Taburno, Cantina Morone, Azienda agricola Scompiglio e Bicu de Fremundi.

Domani ultimo incontro per Vinalia Kids (dalle ore 17 alle ore 19), il seguitissimo momento con protagonisti i bambini, nei giardini del castello medievale, chiamati a partecipare a un momento di Pittura emozionale, a cura dell’Associazione Le Tribù di Torre del Greco (Napoli).

Alle ore 20,30, invece, nella terrazza di Palazzo Marotta-Romano, per la rassegna “Cinema sotto le stelle… Gourmet”, domani sarà proiettato il film “Sideways – In viaggio con Jack” di Alexander Payne che, ancora una volta, sarà abbinato alla Falanghina con un panino napoletano.

E passiamo allo show cooking. Domani sera, dalle ore 20,30 nel piazzale d’armi del castello medievaleci sarà Antonio Pisaniello della Locanda di Bu di Nusco (Avellino). Questo il menu: Antipasto – Melanzana come una Parmigiana, in abbinamento con lo spumante Cinquantenario classico de La GuardiensePrimo – Riso Carnaroli limone sfusato, alici e corbarino giallo. Profumo di costiera, in abbinamento alla Falanghina Anima Lavica de La GuardienseSecondo – Tagliata di vitello alle erbe mediterranee con patate crik crok, in abbinamento all’Aglianico Cantari de La GuardienseDessert – Semifreddo al torrone, strega e caffè, in abbinamento al passito Laureto de La Guardiense. Poi, in piccoli gruppi, tutti a brindare ed esprimere un desiderio nella notte di San Lorenzo. Prenotazioni al 347 8910774, oppure al sito www.vinalia.it.

Domani, ultima giornata per partecipare a VinArte, diretta dal prof. Giuseppe Leone, dal titolo “Transizione e rumore”, con installazioni nel Borgo degli artisti e la rassegna Gli altari dell’Arte, in collaborazione con Paolo Bowinkel & Andrea Nuovo Home Gallery, con opere dei maestri contemporanei: Leticia Burgos, Max Coppeta, Ernesto Pengue, Nicola Rivelli, Aniello Scotto, Mariano Goglia, Maya Pacifico e Giorgio Tentolini.

L’interessante itinerario, “Immagini del Sannio Rurale” proposto dal Circolo Fotografico Sannita presieduto da Cosimo Petretti e la mostra Fotografia & Videoarte, a cura di Azzurra Immediato, con opere di: Anuar Arebi, Luca Gamberini, Fabio Ricciardiello, Natalino Russo, Pasquale Palmieri, Luigi Salierno, Anna Rosati, Giovanni Izzo, Pasquale Di Cosmo, Mariagrazia Pigna & Germana Stella e Francesco Garofano; cui si aggiungono la performance di Margherita Palmieri e le esposizioni nella Galleria studio Pietre Vive di Carmine Carlo Maffei.

Sul sito www.vinalia.it tutti i dettagli dei diversi eventi.

Sandro Tacinelli – giornalista associato ARGA Campania

ufficio stampa: Vinalia 2021

mob.: 339 2073143

 

By