I Matti delle Giuncaie

10 agosto 2018

giovedì

Bio:

Quattro Matti che nelle fredde sere d’inverno e nelle calde notti d’estate folleggiano a tutte corde per un viaggio intorno al mondo con chitarre e mandolino. Dal tango alla rumba, dal cancan alla suite, cantando a squarciagola iappappà!

Accovacciatevi sulla spiaggia vicini alle giuncaie, ascoltate i matti e godete della vita!

Lapo Marliani, Francesco Ceri, Andrea Gozzi e Mirko Rosi sono i suoni, i cori e le voci matte della band regina dell’Hard-Folk Maremmano. Tutti e quattro animatori di una patchanka che miscela·il rock, la musica gitana, il folk, quella cantautoriale ·al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”.·

Il gruppo viene alla luce con un primo “atto matto”: tre pezzi per la colonna sonora del DVD “Salviamoci” (Carta/Cantieri Sociali) dagli strani titoli: Canapone, Il Ballo delle Canapa e Sweet Canapa (tutti e tre presenti nel primo disco “Iappappà”). Da quel momento in poi, I Matti delle Giuncaie hanno suonato in ogni tipo di struttura o luogo.

Si rammentano innumerevoli concerti, tra centri sociali, live club (anche internazionali), pinete sul mare, paesini sperduti, con i Gogol Bordello a Pisa, con gli amici al Congo Bar, con i Modena City Ramblers, sulla barca in palude, con l’energia spagnola di Muchachito Bombo Infierno, su una collina ventosissima, con Marco Calliari in Quebec, in mezzo alla gente, al Sacro Cuore a Parigi, a Berlino, in Sicilia, in mezzo alla neve, con la Bandabardò un sacco di volte e in tanti altri posti, strani o convenzionali in giro per il mondo.
Band Hard Folk che dall’underground è riuscita a conquistare l’Italia e che suona regolarmente in giro per l’Europa ed il Nord America. Tre dischi all’attivo, Iappàppà del 2010, Cignal Patchanka del 2014 e Noi non siamo stanchi del 2016 (VRec).

Hanno collaborato discograficamente con Enrico Erriquez Greppi, Francesco Fry Moneti, Eugenio Bennato, Marco Calliari, Michele Lombardi, Fred Peloquin, Riccardo Brizzi, Candida Nieri e molti altri.

La Band

FRANCESCO CERI (mandolin0 & ceriz knowledge)

ANDREA “GUZ” GOZZI (acoustic guitar & iappappà)

LAPO MARLIANI (classic guitar & poetry)

MIRKO ROSI (drums & meghe-meghe)

By