Rating della Falanghina del Sannio DOP annata 2015

21 giugno, dalle 9:30 alle 16:00

Rating della Falanghina del Sannio DOP annata 2015

In collaborazione con l’Assoenologi, il Consorzio di Tutela Vini SannioDOP e l’AIS Benevento

> La Guardiense - Salone delle Assemblee

8Il rating (classifica) è un metodo di valutazione dove una giuria di esperti viene chiamata ad esprimere un giudizio qualificato sui vini ritenuti più rappresentativi del panorama vitivinicolo di un determinato ambito territoriale.

“Visto nel suo complesso, rappresenta uno strumento ricco di informazioni tecniche ed edonistiche a disposizione delle aziende che producono sul territorio e dei consumatori che hanno bisogno di conoscerlo. Per le aziende è una  vera e propria linea guida del profilo espressivo del terroir, un punto di partenza per le evoluzioni e i miglioramenti tecnico-scientifici. Per gli appassionati e i consumatori è, invece, uno strumento di conoscenza del contesto produttivo e dei suoi vini. Consente, inoltre, di approfondire i dettagli che caratterizzano le singole annate. Facendo rating per diversi anni si accumula una vera e propria banca dati. Il territorio si ritroverà così una sorta di caratterizzazione su una specificità, nel caso la Falanghina, su larga scala costituita da più annate. Un contributo fortissimo alla conoscenza e alla reputazione territoriale”(M. Di Renzo, Vicepresidente dell’Assoenologi Campania).

Il primo rating sulla Falanghina del Sannio si è tenuto nel maggio 2014 in occasione dell’evento “Anteprima Sannio” proposto dal Consorzio Tutela Vini SannioDOP; il secondo è stato ospitato nella tornata 2015 di Vinalia. In entrambi gli incontri, prima con la Falanghina del Sannio DOP annata 2013 e successivamente con l’annata 2014, il risultato è stato pari a 82/100. Attendiamo con ansia di conoscere i risultati dell’ annata 2015 che saranno resi noti nell’ ambito di un evento ad hoc previsto nel cartellone delle attività di Vinalia 2016, venerdì 5 agosto, alle ore 18:00, nei giardini del Castello medioevale di Guardia Sanframondi.

By