I cultori dell’enogastronomia premiano sempre Vinalia

Domani ancora un’irrinunciabile serata con vini e altre eccellenze sannite, con tanta musica e allegria

L’evento era atteso. E gli appassionati di enogastronomia lo avevano ben evidenziato in agenda best fat burning supplement. Vinalia, l’appuntamento enogastronomico previsto fino al 10 agosto a Guardia Sanframondi, nel Sannio beneventano, ancora una volta vede premiati gli sforzi degli organizzatori. Il “popolo di Vinalia”, infatti, non vuole in nessun modo rinunciare a un’offerta che non mette al centro solo il vino, ma tutta una serie di eccellenze sannite, ben supportate da una serie di eventi nell’evento che la impreziosiscono e la rendono sempre più godibile.

In questa edizione 2016 ben undici le aziende vitivinicole in vetrina: La Guardiense, Azienda Agricola Iannucci, Azienda Agricola Bicu de Fremundi, Cantina di Solopaca, Cantine Foschini, Cantina Morone, Cantine Sebastianelli, Grotte delle Janare, Torre Venere, Vigne Sannite e Vigne Storte. Cui si aggiungono i vini presentati dal Sannio Dop Consorzio Tutela Vini. Il tutto inserito nel Percorso del Gusto, viaggio ideale nei sapori e nei profumi proposto in un’atmosfera senza eguali qual è il “cuore” antico guardiese, forte tra l’altro, di ben tre punti di musica dal vivo. Proprio lì, in quegli spazi e in quel dedalo di viuzze, ci s’imbatte in occasioni da vera delizia del palato, poiché oltre al vino, si assaggiano oli, formaggi, salumi e ci si lascia tentare da altre prelibatezze come i piatti della tradizione contadina della Cucina Vinalia, oppure dall’Osteria Enoica dove la fanno da padrone il Cuoppo fritto e Trippa; per non parlare delle torte.

Ma Vinalia è anche altro. Basta puntare su sull’interessante VinArte, diretta da Giuseppe Leone, con il suo borgo degli artisti e la mostra di Luciano Ferrara, coordinatore della sezione fotografica, autore di una personale dedicata alla processione dei Battenti in onore dell’Assunta.

Nell’articolato programma di domani spiccano altre proposte. Per lo show cooking toccherà alle  Chef viticoltrici che prepareranno un menu che parte da un Antipasto: Ortolana su vellutata di piselli, Zucchina ripiena su letto di patate (in abbinamento con Quid brut La Guardiense). Primo: Capelli di janare (in abbinamento a Monaci di Cantina Morone). Secondo: Braciolone di Marchigiana dell’Alto Sannio ripieno con contorno di stagione (in abbinamento con l’Alianto di Cantina Morone). Dolce: Pastiera beneventana al passito di Falanghina (in abbinamento con il Passito Laureto de La Guardiense). Si consiglia di prenotare al 348 2771961.

Vinalia è anche tanta allegria e, soprattutto, tanta musica. Da non perdere, alle ore 19 a Corte Sellaroli, il concerto per chitarra classica del Maestro Pierluigi Colangelo. Mentre, per il Vinalia live, le tre proposte di domani sera riguarderanno in Piazza Mercato il gruppo Il pozzo di San Patrizio (a seguire con Dj-Set e Dj Zendith); in Piazza Golino con il gruppo Touchstone e in Piazza Croce con Dj Acque Dact.

Per lo spazio ai bambini, invece, il percorso sensoriale Vinalia Kids riguarderà: alle ore 10, presso la Bottaia de La Guardiense (Contrada Santa Lucia) e, alle ore 17,30, in Piazza Ave Gratia Plena, con “La cultura del paesaggio: La bottaia e l’arte di manutenzione della gioia”; mentre, per le degustazioni professionali guidate, previste nella Sala convegni del castello, domani sera toccherà, alle ore 21, a Cantina del Taburno e, alle 22,15, a Bicu de Fremundi. Per prenotazioni chiamare al 3472656879.

Su Vinalia se ne può sapere di più consultando il sito internet www.vinalia.it e il profilo facebook Vinalia – oganizzazione, oppure telefonare al 3450457090.

Sandro Tacinelli

ufficio stampa: Vinalia 2016

mob.: 339 2073143

By